Sinossi del film

Don Alessandro è umile e porta un semplice messaggio d’amore.

Luce e Spirito esplora la vita lavorativa di Don Alessandro Pacchia, un prete della Basilica di Firenze di 86 anni. Il film racconta i suoi 50 anni come semplice sacerdote e il suo lavoro da sacrista e ora come cappellano. Il film è stato creato dal regista David Battistella nel arco di 15 mesi, con accesso esclusivo alla sua vita personale e lavorativa. Don Alessandro ha un lavoro unico, in un luogo unico con una visione unica e dalla sua carriera ha sviluppato e formato il suo approccio “globale”.

All’età di 80 anni ha creato un blog per trasmettere quella che è diventata la sua missione: proclamare il suo amore per Gesù. Tre anni fa non sapeva nemmeno accendere un computer. Oggi ha più di 5000 amici su Facebook, aggiorna il suo blog e scrive email ogni giorno. Dal suo profilo twitter Don Alessandro tweeta.

Ha superato ostacoli fisici per potere continuare il suo lavoro quotidiano celebrando la messa al famoso Battistero di San Giovanni a Firenze che dai tempi medievali funziona da chiesa.

Ha vissuto eventi storici Fiorentine, l’alluvione del ’66, le trasformazioni politiche e sociali e anche quelle all’interno della chiesa e della sua gerarchia. Ha accolto persone di tutte le fedi e tutte le nazionalità nel Battistero e il Cattedrale.

Dal suo appartamento al terzo piano in Piazza Duomo ha visto il mondo passare davanti al suo portone.